Torna all'elenco News

Project Management Knowledge
22/06/2016

L'approccio manageriale al PM e le gestione aziendale per Progetti non possono essere improvvisati e necessitano di strutture ben definite e solide a loro sostegno

Non è sufficiente predisporre o presentare un progetto per entrare all'interno delle logiche di Project Management, ma sono necessari una serie di requisiti che consentono con il tempo e con la volontà, di ottenere risultati concreti. Ci si riferisce in particolare alla più elementare triade concettuale, che spesso però viene sottovalutata: conoscenza, abilità e competenza. 

E' anacronistico ritenere che si possa intraprendere un percorso di crescita di PM senza una solita base di conoscenza: questo implica studio e dedizione non solo alle teorie del PM, ma anche nei confronti di ogni disciplina economica ed organizzativa, orientando il proprio knowledge verso una dimesione approfondita e completa. L'accettazione e l'apprendimento di informazioni, teorie e modelli, pur essendo fondamentale e requisito basilare, non è sufficiente. Occorre essere in grado di rendere operative le conoscenze, applicandole secondo logiche di PM. Per questo nascono gli strumenti di PM che consentono alle persone che si muovono nell'area progetti di svolgere al meglio il proprio ruolo, mettendo in risalto le conoscenze acquisite. Quando abilità e competenza si fondono insieme e diventano quindi concrete capacità, si crea l'idoneo profilo professionale alla gestione per progetti. Project Management KnowledgeIl progect management consente di interpretare le dinamiche aziendali e manageriali con una visione organica ed orientata ai risultati, all'efficienza ed alle persone. Il percorso non può quindi essere forzoso o anticipato ma deve seguire il giusto iter temporale (seguendo quindi i progressivi livelli di maturità di PM e i relativi strumenti) considerando come prima variabile le persone. E' dalle persone che nasce ogni progetto; di conseguenza occorre considerare come primo elemento la loro formazione e conoscenza di base. Proprio per questo stiamo proponendo un corso di 3 giornate (sviluppato sotto la supervisione scientifica di ISIPM, l'Istituto Italiano di Project Management) dedicato all'acquisizione delle cnoscenze e competenze di base per lavorare per progetti. 

Questo sarà il punto di partenza di chi vorrà diventare (o già è) project manager: partire o implementare le proprie conoscenze, attraverso strumenti, know how e metodi, per tradurli in comportamenti manageriali di PM e cultura della qualità che portino a raffinare sempre di più i propri processi di PM in azienda, e non solo. 

Pier Luigi Cattò

Newsletter

Rimani aggiornato: iscriviti alla newsletter

Invia

Social

Seguici su