Torna all'elenco News

Supporto alla creazione di reti d’impresa – CCIAA Reggio Calabria
22/06/2016

Nell'ambito delle attività del progetto RETAGGIO che vede coinvolta Pd For Consulenza Direzionale come società esterna responsabile dell’organizzazione dei workshop con i partecipanti interessati alla costituzione delle reti, è stato organizzato un incontro moderato dal nostro Amministratore Delegato Daniele Rimini.

Nell’occasione sono stati invitati i referenti della rete abruzzese “Intermodability”, che hanno portato la loro testimonianza in relazione alla loro esperienza di rete.

Dopo l’introduzione della Dott.ssa Natina Crea, Segretario Generale della CCIAA di Reggio Calabria che ha illustrato lo stato di avanzamento del progetto RETAGGIO, Daniele Rimini ha analizzato le principali criticità relative alla fase “challenge” del progetto di rete d’impresa (modello ideato da Pd For Consulenza Direzionale e descritto nella pubblicazione http://issuu.com/pdfor/docs/come_costruire_una_rete_tra_imprese/9?e=0). Ricordiamo che in questa fase la rete affronta la concreta sfida del mercato attraverso l’acquisizione, la gestione e la consegna dei suoi primi prodotti servizi di rete ai clienti; il rischio relativo a questa fase è a livello di business perché la rete deve iniziare a generare un ritorno importante dal punto di vista delle vendite nei confronti dei membri della rete (che di fatto tipicamente nutrono grandi aspettative su questo fronte.Supporto alla creazione di reti d’impresa – CCIAA Reggio Calabria - 1Da qui la necessità di predisporre un vero e proprio piano commerciale di rete che deve sviluppare un approccio coordinato e condiviso al mercato target che si vuole raggiungere. Partendo dall’analisi della situazione attuale delle varie aziende appartenenti alla rete si andranno a definire degli obiettivi di vendita che dovranno essere perseguiti attraverso l’attuazione di una serie di attività di cui ci si dovrà fare carico. Il controllo dei risultati ottenuti e la relativa revisione del budget commerciale completeranno il ciclo di pianificazione commerciale dando la possibilità ai membri della rete di apportare eventuali modifiche al loro approccio al mercato.

Supporto alla creazione di reti d’impresa – CCIAA Reggio Calabria - 2

Sucessivamente è intervenuto il Dott. Teodoro Calabrese, Direttore del Polo di Innovazione INOLTRA, che ha descritto l’attività della Società Consortile Soc. consortile composta 65 aziende di ogni settore del trasporto e servizi logistici (es: Gruppo Arpa, Ferr. Sangritana, Gtm Pescara, Interporto, Saga, FIRA, Fas Trasporti, Palena, Europet, ANITA SERVIZI, Spedizionieri, aziende portuali, Az. Tecnologia, Servizi Aziendali, Formazione, ecc.) con circa 3.000 dipendenti e un fatturato complessivo pari a € 350 milioni. La mission del Polo si sviluppa su tre fronti: valorizzare l’abruzzo come piattaforma logistica al centro della macroregione adriatico ionica (direttrice corridoio 5c, asse tirreno-adriatico), efficientare e mettere a sistema la rete infrastrutturale regionale (interporto, aeroporto, 3 porti commerciali/pax, 4 autoporti, sistema ferroviario, rete ciclabile, sistema funiviario, rete stradale ed autostradale), migliorare l’offerta di servizi logistici incrementando la qualità dell’impresa e la sua competitività attraverso l’innovazione di processo e prodotto. I servizi prestati sono variegati, fra i principali si ricordano: assistenza specialistica legale e tributaria, borsa dei trasporti, gruppo d’acquisto beni e servizi, finanziamenti regionali, nazionali ed europei, formazione, ricerca e innovazione - preparazione proposte per horizon 2020, eventi, fiere e manifestazioni in italia e all’estero, progetti strategici territoriali/aziendali, comunicazione e promozione commerciale.
Fra le attività già realizzate per implementare la missione del Polo abbiamo: 6 contratti di rete stipulati tra imprese poliste per attivazione di servizi comuni o per nuove opportunità di mercato, la partecipazione a rete meetabruzzo per supporto logistico all’ organizzazione grandi eventi, una rete di collaborazione con gli altri poli per iniziative comuni e la rete Intermodability. 
Su quest’ultima aggregazione è intervenuto il manager di rete, Dott. Mosè Renzi, Managing Director di Interporto d’Abruzzo.Supporto alla creazione di reti d’impresa – CCIAA Reggio Calabria -3A livello europeo il settore dei trasporti è fortemente orientato al raggiungimento degli obiettivi fissati dal Libro Bianco UE “Per una politica dei trasporti competitiva e sostenibile” che mira, fra gli altri, all’obiettivo di riduzione delle emissioni determinate dal settore trasporto del 60% entro il 2050 rispetto ai valori del 1990. La rete Intermodability può rappresentare un importante caso di studio per lo sviluppo di best practice non solamente nell’ambito del POLO INOLTRA, bensì a livello di politica nazionale dei trasporti. Infatti, oltre che risultare un esempio fattivo di “azione a costo zero per migliorare l’efficienza del sistema”, questa iniziativa potrebbe attivare una serie di interventi, alla ricerca di nuove opportunità per il rilancio della modalità ferroviaria. 

Il termine intermodalità indica un modello organizzativo ed infrastrutturale secondo cui i sistemi di trasporto non sono suddivisi per modi, ma vanno considerati come sistemi integrati in cui il trasporto diventa un anello intercambiale della catena logistica. L’intermodalità prevede l’interscambio di merce unitizzata tra diverse modalità di trasporto.

Con la rete abbiamo favorito un progressivo e graduale processo di cambiamento nelle aziende di trasporto e logistica della nostra Regione che attraverso questo nuovo servizio renderanno il trasporto con modalità ferroviaria una reale alternativa al modello ‘tutto-gomma’.Supporto alla creazione di reti d’impresa – CCIAA Reggio Calabria - 4I punti di forza dell’intermodalità possono essere così riassunti:

  • consente di innovare l’offerta favorendo l’incontro della domanda che proviene da aziende che intravedono nella green economy una via di uscita dalla crisi;
  • offre spazi vuoti di mercato in un sistema in cui il traffico “unitizzato”, ha volumi
  • crescenti in un mercato continentale progressivamente più integrato;
  • riduce l’inquinamento atmosferico e acustico;
  • migliora, riducendola, la congestione della rete stradale;
  • aumenta la sicurezza complessiva, grazie alla riduzione del tasso di incidentalità stradale;
  • riduce il consumo delle risorse energetiche;
  • amplia le fasce orarie (schedule booking) e permette di lavorare tutti i giorni della settimana.

Un sistema che a regime consentirà concretamente di risparmiare energia primaria e ridurre l'emissione in atmosfera una quantità di anidride carbonica pari all'azione di una porzione di foresta amazzonica, che equivale a ben 12 mila campi di calcio.
Va sottolineato, inoltre, che l'accordo è un chiaro esempio di innovazione, nell'offerta dei servizi logistici. Una formula già sperimentata e consolidata in gran parte dei Paesi del Nord Europa e che, proprio grazie al neo collegamento con l'Abruzzo, potrà rappresentare un'ulteriore opportunità di interscambio.

Staff Pd For

Newsletter

Rimani aggiornato: iscriviti alla newsletter

Invia

Social

Seguici su

Questo sito prevede l'utilizzo di cookie tecnici. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti al loro utilizzo. Ulteriori informazioni

CHIUDI