Torna all'elenco News

Reti d'impresa per l'innovazione in Campania
22/06/2016

Il contratto di rete è ormai consolidato nella realtà italiana quale strumento per lo sviluppo delle imprese medio-piccole

Negli ultimi anni si è assistito ad un notevole aumento dei contratti di Rete, segno che sono sempre di più le aziende che decidono di adottare questo strumento giuridico come occasione per aumentare la competitività della propria impresa.
Le aziende prediligono le Reti quale strumento di aggregazione e collaborazione contrattuale rispetto agli strumenti tradizionali perché, nonostante siano previsti dei programmi ben delineati, consentono all’imprenditore di mantenere una forte autonomia gestionale.

Ad oggi sono stati stipulati contratti di Rete non soltanto in tutte le Regioni, ma anche in tutte le Province Italiane.

L’importanza delle Reti d’impresa nell’economia italiana è sottolineata dall’interesse che nutrono le istituzioni pubbliche con i numerosi interventi, ad opera degli enti locali, attraverso bandi a sostegno della costituzione o dello sviluppo delle reti d’impresa.
A fine 2013 la Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome ha richiesto a Retimpresa uno Studio sull’ argomento (Le Regioni a favore delle Reti d’Impresa – Studio sui finanziamenti per le aggregazioni, Febbraio 2014).

Dati alla mano emerge da una parte che lo strumento è visto di buon occhio dalla Pubblica Amministrazione, dall’altra che le politiche regionali spesso aiutano l’aggregazione tra imprese.

Tra le ragioni che giustificano un tale approccio abbiamo la garanzia di affidabilità sia nei confronti della stessa PA che verso terzi, quali potrebbero essere le banche.
Dallo Studio risulta che nel quadriennio 2010-2013 sono stati emanati 77 bandi regionali con ad oggetto l’agevolazione di processi di integrazione tra le imprese che hanno permesso il finanziamento di 490 richieste di agevolazioni presentate da imprese costituite tramite contratto di rete.

L’intervento statale è volto a premiare le iniziative in grado di generare sviluppo, occupazione ed incrementare la competitività sul mercato, di conseguenza per lasciare le aziende libere di aderire al progetto con la forma più consona all’obiettivo soltanto 15 sui 77 bandi erano destinati esclusivamente alle Reti d’impresa.

Dati alla mano, osserviamo che le richieste di agevolazione coprono circa il 40% dei contratti di rete stipulati (al 01/12/13 sottoscritti 1240 contratti di rete).

In linea con tale tendenza le Regioni continuano a prevedere bandi di finanziamento per la costituzione o lo sviluppo delle reti. Ad esempio partire da oggi sarà possibile presentare domanda di agevolazione per il bando della Regione Campania per lo "Sviluppo di Reti lunghe per la ricerca e l’innovazione delle filiere tecnologiche campane”.

Pd For vanta pluriennale esperienza nel settore Reti d'impresa, nonchè collaborazioni di carattere nazionale; contattaci per avere supporto tecnico e gestionale per il tuo progetto di Rete, o per ricevere tutte le informazioni sulle opportunità di agevolazione o finanziamento previste a livello nazionale e regionale. 

Antonella Villano 

Newsletter

Rimani aggiornato: iscriviti alla newsletter

Invia

Social

Seguici su