Torna all'elenco News

Instant Messaging
22/06/2016

Dopo 6 anni dal lancio, WhatsApp è diventata la modalità di comunicazione immediata (Instant Messaging, IM) più diffusa in assoluto tra i giovani di tutto il mondo, e anche in Italia, il Paese dei Mobile Addicted, le percentuali di utilizzo non sono da meno.

I sistemi di IM consentono all’utente una libertà di comunicazione senza pari, caratterizzata da fluidità e flessibilità perché consentono:

  • l’invio di un semplice testo, ma permettono di sbizzarrirsi con l’uso degli emoticon e altri file;
  • l'invio di messaggi privati, 
  • la creazione di gruppi, temporanei o continuativi a piacimento;
  • invio di foto o video senza che tutti ne siano coinvolti;
  • di essere offline quando lo si desidera, ma pronti e reattivi se connessi.

Tra i benefici: per comunicare non occorre necessariamente consumare tutti i giga a disposizione nel proprio piano tariffario e non vi sono post che possono influire sulla propria reputazione online, non vi sono contenuti da trattare con filtri, ma solo messaggi diretti che si intendono inviare.

Le due tendenze, ovvero la diffusione massiva di “tutto a tutti” e la condivisione più individuale tramite IM, vanno considerate come espressione di due necessità estremamente interrelate, testimoniate anche dalla stessa acquisizione da parte di Facebook di WhatsApp (per 19 miliardi di dollari).

Molti sono i brand che hanno già promosso i loro prodotti e servizi nelle piattaforme chiuse di Instant Messaging, ma i primi epic fails già ci insegnano alcune cose: in questi ambienti, privati occorre muoversi con cautela. Bisogna saper attivare i consumatori con iniziative accattivanti, guadagnare la fiducia e non superare mai il limite. Cambia il modo di comunicare, passando da un’ottica broadcast a una peer-to-peer, cambia la modalità di ingaggio e anche le regole di coinvolgimento della target audience.

Newsletter

Rimani aggiornato: iscriviti alla newsletter

Invia

Social

Seguici su

Questo sito prevede l'utilizzo di cookie tecnici. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti al loro utilizzo. Ulteriori informazioni

CHIUDI