Torna all'elenco News

News Bandi Marzo 2016
22/06/2016

Il team di PDFOR Consulenza Direzionale vi segnala alcuni bandi, a livello regionale e a livello nazionale.

Lombardia

Territori creativi: nuovo bando per moda e design

Con il bando “Territori Creativi” la Regione sostiene la crescita e lo sviluppo del settore moda e design attraverso la realizzazione o il rinnovo di infrastrutture fisiche e digitali.
Possono ad esempio essere finanziate le spese relative alla realizzazione di strutture espositive e scuole d'arte, la creazione di nuovi spazi dedicati alla distribuzione e alla commercializzazione o la realizzazione di app e piattaforme digitali, in modo da favorire così la fruizione dei valori culturali ed economici della moda e del design e aumentare l'attrattività dei centri.

Beneficiari dell’intervento sono i soggetti pubblici, ovvero Enti locali, Camere di commercio, Università, sia in forma singola o aggregata.

Il contributo è a fondo perduto fino al 50% delle spese ammissibili e fino ad un massimo di 200.000. L’impegno finanziario di Regione Lombardia è di circa 1,3 milioni di euro.
Le domande potranno essere presentate dalle ore 12.00 del 4 aprile 2016 sino ad esaurimento delle risorse disponibili, lista d’attesa inclusa.

Piemonte

Contributi per le imprese spin off 

La Regione Piemonte ha previsto degli incentivi per consulenze in comunicazione e marketing destinati alle imprese innovative spin off della ricerca pubblica.

Possono accedere al bando le imprese innovative piemontesi con i seguenti requisiti: essere nate dai servizi forniti dagli incubatori universitari pubblici nell’ambito del Progetto in Sovvenzione Globale, essere costituite dal 28.08.2009, essere iscritte in CCIAA come “start-up innovative” o come “PMI innovative”.

L’agevolazione consiste in un contributo a fondo perduto fino a copertura del 70% dei costi ammissibili, fino ad un massimo di euro 20.000.

Le domande devono essere presentate via Internet, solo dopo essere stati positivamente inseriti nel registro regionale delle imprese innovative spin off della ricerca pubblica.

Nazionale

Incentivi fiscali per chi investe in startup innovative

E’ stato firmato il decreto che estende al 2016 gli incentivi fiscali per favorire la nascita, la crescita e l'investimento in imprese start-up innovative previsti dal decreto-legge 18 ottobre 2012 n. 179.

Le persone fisiche che investono in start up innovative possono beneficiare anche per il 2016 delle detrazioni del 19% per conferimenti fino a 500 mila euro.

I soggetti passivi dell’imposta sul reddito delle società possono dedurre dal proprio reddito complessivo un importo pari al 20% dei conferimenti rilevanti effettuati, per un importo non superiore a 1,8 milioni.

Le percentuali salgono rispettivamente al 25% se si investe in una start up a vocazione sociale e al 27% nel caso di aziende che sviluppano e commercializzano esclusivamente prodotti o servizi innovativi ad alto valore tecnologico in ambito energetico.

Le agevolazioni spettano fino a un ammontare complessivo dei conferimenti non superiore a 15 milioni per ciascuna start up innovativa.

Newsletter

Rimani aggiornato: iscriviti alla newsletter

Invia

Social

Seguici su

Questo sito prevede l'utilizzo di cookie tecnici. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti al loro utilizzo. Ulteriori informazioni

CHIUDI