Torna all'elenco News

Studio odontoiatrico: come gestirlo in sei mosse
13/10/2017

Se ti stai chiedendo come gestire al meglio il tuo studio odontoiatrico, di seguito troverai una breve guida che sintetizza il tutto in sei mosse!

Prima mossa: Come è organizzato il tuo studio?

Lo studio dentistico è, al pari di una struttura sanitaria, un insieme complesso di attività, risorse, relazioni. Il primo passo è quello di focalizzarsi sull’organizzazione per individuare le dinamiche che generano o potrebbero generare criticità Occorre:

  • Identificare i processi interni
  • Individuare le modalità con cui realizzare i processi in maniera virtuosa
  • Formalizzare le modalità di realizzazione di tali processi in procedure, protocolli, che ne garantiscano la corretta gestione

Seconda mossa: Come gestisci personale e Collaboratori?

Uno studio odontoiatrico, indipendentemente dalle dimensioni, ha almeno una persona da coordinare, e la gestione di tale dinamica non può essere improvvisata.

Lo studio è una vera e propria struttura organizzativa, con risorse che svolgono determinati compiti e rivestono specifici ruoli ben definiti, chiari all’intera struttura.

Occorre, inoltre, tenere atteggiamenti positivi e propositivi nei confronti dei collaboratori che saranno spinti al gioco di squadra e alla cooperazione. La motivazione in ambito lavorativo è fondamentale, in quanto può essere intesa come una “spinta” personale che porta l’individuo ad applicarsi con maggior impegno ed è quindi essenziale individuare degli obiettivi e dei sistemi di incentivazione.

Terza mossa: Come gestisci il paziente in studio?

La chiave del successo di uno studio odontoiatrico risiede nella capacità di saper gestire ed erogare nel miglior modo possibile il servizio proposto: la struttura deve essere organizzata in maniera tale da rendere efficiente la gestione del paziente lungo l’intero ciclo della relazione. La relazione tra studio odontoiatrico e e cliente si sviluppa in un rapporto di “membership”: il paziente, una volta instaurato il rapporto basa la qualità del servizio anche su variabili soggettive e diventa fondamentale per lo studio garantire quello che la clientela si aspetta di trovare senza alimentare false attese destinate ad essere deluse.

Quarta mossa: Conosci la performance del tuo studio?

Per raggiungere gli obiettivi prefissati lo studio odontoiatrico deve essere capace di acquisire le giuste risorse (umane e materiali) e soprattutto saperle impiegare nella maniera più efficiente e efficace. Il punto di partenza è un efficace sistema di controllo di gestione, fatto con un approccio ciclico. Alla base vi è una continua verifica del raggiungimento degli obiettivi fissati nei tempi stabiliti.

La struttura ideale vede alla base di tutto una pianificazione che fornisce obiettivi, tradotti in numeri e indicatori (Pianificazione) che servono a monitorare le performance (Misurazione) Infine c’è un momento in cui si verificano i risultati ottenuti (Verifica), base per una nuova pianificazione e punto di partenza di un nuovo ciclo.

Quinta mossa: Conosci la redditività del tuo studio?

Gli indici di redditività sono proprio tra gli indicatori di bilancio che hanno la funzione di fornire punti di riferimento utili per effettuare un buon controllo di gestione. Tale analisi però offre una panoramica di tutti i costi che lo studio deve sostenere, ma non ci dice come ognuno di questi incida sulla singola prestazione. È solo conoscendo la marginalità delle diverse prestazioni dello studio che si può redigere un listino prezzi coerente con le caratteristiche della struttura e preventivi corretti

Sesta mossa: Come Comunichi con l’esterno?

Occorre conoscere il mercato e comprendere lo scenario di riferimento del settore (le esigenze dei pazienti attuali e potenziali), i proprio concorrenti nell’area geografica di riferimento (e i servizi offerti), individuare i punti di forza e le opportunità e presidiare punti di debolezza e le minacce. Consapevoli di ciò si definisce un piano d’azione per incrementare la fedeltà dei pazienti acquisiti e si predisporre un piano di comunicazione per arrivare ai pazienti potenziali.

Se vuoi approfondire gli argomenti, visita il nostro store e leggi la prefazione del libro "La gestione dello studio odontoiatrico"

Newsletter

Rimani aggiornato: iscriviti alla newsletter

Invia

Social

Seguici su