Torna all'elenco News

QUARTO INCONTRO CLUB 4.0
08/11/2017

La Lean Expericence Factory di San vito al Tagliamento (PN) ha ospitato il quarto incontro del Cluster COMET sul tema dell’Industria 4.0. Si tratta di una location particolare vengono trasmesse in modo innovativo le conoscenze teoriche e pratiche sui migliori strumenti tecnici e organizzativi di Lean Management (gestione snella), per la competitività sia della produzione manifatturiera (Lean Production), sia del comparto office (Lean Office). L’offerta LEF oggi si è aggiornata con l’introduzione della digitalizzazione, che unita alle tecniche lean migliorano i processi aziendali.

Durante questi incontri gli imprenditori di piccole e medie imprese raccontano la loro esperienza ed il loro punto di vista sulla la transizione alla quarta rivoluzione industriale.

Come per tutti gli altri incontri il moderatore è Paolo Di Marco di PD FOR che supporta gli imprenditori nell’esposizione della loro esperienza.

Il caso del quarto incontro è quello di AUTEBO (Automation Technologies Bologna), rete di imprese del bolognese nell’ambito della subfornitura meccanica, presentata da Ivano Corsini, imprenditore della rete e suo punto di riferimento.

AUTEBO è la prima rete d’impresa certificata per la qualità in Italia (ISO 9001:2015) per l’ideazione, la progettazione, l’industrializzazione, la produzione, il montaggio, il collaudo e la messa in servizio di automazioni industriali e relativi componenti e/o particolari e/o gruppi nella subfornitura meccanica e meccatronica.

L’esperienza in rete, portata avanti in modo proattivo e dandosi nuove sfide di miglioramento, come la certificazione per la qualità, li portano ad avere un atteggiamento innovativo sia per quanto riguarda l’ottimizzazione dei processi sia, per generare innovazioni.

La Rete si è dotata di un sistema informatico per lo scambio dei dati sullo stato di avanzamento dei progetti di rete e questo a breve renderà possibile al cliente vedere lo stato di avanzamento in tempo reale. Un sistema di questo tipo, ha però richiesto la condivisione da parte delle aziende dei loro dati di produzione in modo “aperto” e senza reticenze, cosa che spesso non è facile per le aziende, ma che è uno dei pilastri delle supply chain integrate in ottica Industria 4.0.

L’innovazione è necessaria in un ambiente così mutevole per la sopravvivenza a lungo termine di qualsiasi azienda, perché si rischia nel giro di pochi anni di perdere i clienti a favore di chi ha innovato. Quindi Corsini anche all’interno della sua omonima azienda spinge in primis lui stesso e poi i suoi dipendenti a pensare al futuro e all’innovazione. Una nuova soluzione parte spesso dall’osservazione della realtà e dal comprendere che alcune cose possono essere “fatte in modo diverso e più efficiente”, per poi capire se sia possibile automatizzarle. Ivano consiglia di ricorrere agli strumenti di protezione della proprietà intellettuale, in particolar modo ai brevetti quando possibile, e di farlo diventare una forma mentis dedicando ai brevetti un budget fisso annuale.

L’innovazione inoltre viene perseguita attraverso le potenzialità della rete AUTEBO che sta per lanciare sul mercato una propria stampante 3D per metalli progettata e realizzata dalla Rete che ha delle caratteristiche che la rendono più competitiva rispetto a quelle attualmente esistenti. Anche il business model sarà particolare: verrà venduto un pacchetto che comprende la stampante e un percorso di formazione per l’operatore che la dovrà utilizzare. Inoltre saranno venduti gli aggiornamenti sulla programmazione ottimale della stampante per l’utilizzo delle polveri in commercio, in quanto è stata progettata per utilizzare la maggior parte delle polveri esistenti e permettere un’ampia libertà di utilizzo e minori costi di approvvigionamento.

Newsletter

Rimani aggiornato: iscriviti alla newsletter

Invia

Social

Seguici su

Questo sito prevede l'utilizzo di cookie tecnici. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti al loro utilizzo. Ulteriori informazioni

CHIUDI