Torna all'elenco News

LE 5 GRANDI INNOVAZIONI TECNOLOGICHE DEI PROSSIMI 5 ANNI
08/05/2018

IBM svela le sue 5 maggiori innovazioni tecnologiche del 2018, che avranno un impatto su tutti noi. L’azienda ha reso pubblico il suo rapporto nominato “FIVE for FIVE”, portando all’attenzione di tutti 5 incredibili progressi tecnologici che avranno un impatto tangibile sulla nostra vita nei prossimi 5 anni. Dai microscopi robotici integrati con l’AI che monitoreranno gli abissi ai pc quantistici.

1. I microscopi robotici con AI integrata aiuteranno a ripulire le riserve idriche del mondo

La scarsità d’acqua è un problema in aumento, che entro il 2025 potrebbe interessare fino ad un quarto della popolazione mondiale.

I microscopi, sviluppati da IBM hanno il potenziale per monitorare questo comportamento in modo più dettagliato di quanto fosse possibile prima.

I dati dei microscopi possono essere analizzati per fornire informazioni in tempo reale sui fattori che influenzano la qualità delle acque nei nostri laghi e oceani.

L’intento dell’azienda è disseminare il mondo acquatico di questi microscopi per il controllo del Plankton, organismo che viene “usato” come indicatore dell’inquinamento delle acque.

Jeff Welser, ex vicepresidente di IBM ha dichiarato quanto segue:

“… Sappiamo che la gente in futuro avrà problemi di ogni sorta con l’acqua e sappiamo che ci sono microorganismi in essa, se riuscissimo a farci dire cosa sta succedendo, sarebbe un ottimo modo per capire qualsiasi potenziale problema.”

 

2. Crypto-Anchors e Blockchain per la lotta alla contraffazione

A nessuno piace essere privato dei propri beni, Crypto-Anchors e Blockchain contribuiranno a prevenire la contraffazione a garantire la sicurezza dai prodotti alimentari delle grandi catene di distribuzione fino ai medicinali.

Con 600 miliardi all’anno persi attraverso frode e truffa, le Blockchain offrono il potenziale per certificare la provenienza di qualsiasi prodotto, dal cibo ai diamanti.

Ma da sole le blockchain non bastano, per questo si affiancano queste “anchors” che autenticano origine e contenuto del prodotto, dato o servizio.

 

3. Lattice, la crittografia che scoraggerà anche gli Hacker basati su sistemi quantici

Con strutture complesse che sfruttano alcuni metodi di architettura delle blockchain, è possibile ottenere nuove strutture informatiche più complesse che ad oggi vengono chiamate reticoli.

In futuro saranno molto richieste le crittografie a reticoli, perché sarà una conseguente risposta all’evoluzione degli hacker che già ad oggi possono lavorare su computer strutturati con la logica dei quanti al posto di quella binaria di Boole.

Per questo IBM ha progettato Lattice, un sistema difensivo per dati che funziona su sistemi quantistici in maniera ottimale.

 

4. La creazione di intelligenze artificiali subirà una grande spinta, ma solo quelle sviluppate in modo corretto, imparziale ed obiettivo sopravvivranno.

I sistemi più sofisticati di intelligenza artificiali valgono solo se i dati che li compongono sono strutturati bene e hanno un’alta qualità. Questo perché i dati raccolti se sono incompleti, non si adatteranno mai al mondo reale che stiamo cercando di plasmare grazie alla tecnologia. Creare nuovi metodi per cercare l’incompletezza all’interno dei dati raccolti ed eliminarla alla fonte, sono le chiavi per la creazione di programmi ad AI che riflettano accuratamente la realtà, piuttosto che la visione parziale e distorta che l’AI attuale ci fornisce. I sistemi AI addestrati in questo modo, forniranno un modello obiettivo e oggettivo del mondo e saranno i sistemi più efficaci. Questo ci aiuterà ad affrontare i problemi morali ed etici che si incontreranno in qualsiasi settore o campo di ricerca che tentano di usare l'intelligenza artificiale per affrontare questioni sociali o prendere decisioni che influenzeranno le vite umane.

 

5. IL calcolo quantico passerà dai laboratori di ricerca al mondo reale

Da oggi a 5 anni il calcolo quantico diventerà essenziale nel curriculum vitae di ogni laureto in ingegneria. Secondo le stime di IBM questa tecnologia passerà da tecnologia avvolta nel mistero a strumento fondamentale per la risoluzione di problemi in alcuni aspetti della vita quotidiana e in molti settori lavorativi. Ci sono molti programmatori che stanno imparando già oggi questa nuova metodologia di programmazione. Anche se al momento è poco più di un “giocattolo” l’IBM prevede che nei prossimi 5 anni avrà uno sviluppo e un’espansione che lo renderà uno strumento di base per le future generazioni. Per chi non fosse tra gli addetti ai lavori l’utilizzo di linguaggi quantici si differenzia dal tradizionale binario per gli stati possibili con i quali si lavora, il passaggio è dai 2 del binario (0 e 1) ai ad una sovrapposizione di stati che dipendono dallo stato di una particella quantistica, generando molte più variabili con le quali è possibile lavorare.

Newsletter

Rimani aggiornato: iscriviti alla newsletter

Invia

Social

Seguici su

Questo sito prevede l'utilizzo di cookie tecnici. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti al loro utilizzo. Ulteriori informazioni

CHIUDI