Torna all'elenco News

GLI SPONSOR: IL RAPPORTO TRA AZIENDE E ORGANIZZAZIONI SPORTIVE
17/12/2019

Perché un’azienda commerciale dovrebbe sponsorizzare l’attività delle organizzazioni sportive?

Spesso le organizzazioni sportive non si rendono conto delle proprie potenzialità, è il momento di essere consapevoli che si ha molto più da offrire dei classici cartelloni sugli spalti o a bordo campo.

In primis è necessario conoscere il nostro interlocutore: si tratta di capire quali sono le sue esigenze ed intuire quali vantaggi possa dargli l’accostamento del brand aziendale ad un’organizzazione sportiva.

Risultati immagini per foppapedretti pallavolo

Le aziende sponsor si aspettano dalle società sportive occasioni d’incontro privilegiato con spettatori ed altre aziende, che consentano loro di presentare ed offrire i loro prodotti e servizi ad un pubblico spesso già fidelizzato con la società stessa. Lo sponsor deve essere inteso come parte integrante della comunità e pertanto diviene anche un compagno di tifo, in quest’ottica si sviluppa una situazione in cui il tifoso riconosce l’azienda sponsor come figura indispensabile per la crescita societaria ed è più predisposto e aperto ad ascoltare le sue proposte.

Per rispondere a questa particolare esigenza, la società di consulenza sportiva avrà il ruolo di ideare, realizzare e gestire eventi, Aree Hospitality e Villaggi Sponsor. Il Villaggio Sponsor allestito nei pressi dell’impianto sportivo il giorno della partita concede un contatto diretto, spontaneo e immediato tra spettatori e aziende sponsor: stand, area animazione per bambini, prove e dimostrazioni dei prodotti degli sponsor dove il coinvolgimento si genera attraverso l’omaggio di gadget, prodotti e merchandising ufficiale.

Molte aziende, anche di notevoli dimensioni, attribuiscono un grande valore alle sponsorizzazioni rivolte al mondo dello sport, spesso dando vita a rapporti pluriennali, come per esempio hanno fatto e tutt’ora fanno molti degli sponsor che campeggiano sulle maglie dei club di calcio ormai da diversi anni.

Memorabile è infatti il sodalizio tra Inter e Pirelli: il club nerazzurro, all’epoca presieduto da Massimo Moratti, si legò all’azienda di pneumatici appartenente a Tronchetti Provera durante la stagione 1995-1996, e tutt’ora l’accordo viene rinnovato da 24 anni e le due parti si apprestano a festeggiare le nozze d’argento.

Il fortunato sodalizio tra Volley Bergamo e Foppapedretti, lungo 25 anni, ha portato la squadra bergamasca al vertice della pallavolo, non solo italiana, ma anche mondiale. Nato nella stagione 1992-93, un anno dopo l’iscrizione del Volley Bergamo al campionato di B1, si rivela subito vincente con la promozione in serie A2 e la vittoria della seconda Coppa di Lega. Fu solo il preludio di una storia piena di successi: sei Coppe Italia, altrettante Supercoppe, sette trionfi in Champions League e otto scudetti.

È chiaro come queste aziende non si affidino allo strumento della sponsorizzazione solo perché appassionate di sport o attratte da una particolare disciplina sportiva. Basti pensare a quanti manager e dirigenti si siano succeduti in tutti questi anni e come, invece, il rapporto di sponsorizzazione sia durato nel tempo: non è un caso che anche i nuovi arrivati abbiano compreso l’utilità ed il valore derivante dalle partnership in corso, altrimenti le stesse non avrebbero avuto modo di persistere.

Il valore aggiunto che la sponsorizzazione è in grado di apportare ad un brand aziendale è enorme, e contemporaneamente, un idoneo Piano di Marketing Sportivo implementato da un’organizzazione sportiva la mette in condizione di poter contare su risorse e collaborazioni molto preziose.

 

Scopri di più sul nostro progetto PDFORSport

Newsletter

Rimani aggiornato: iscriviti alla newsletter

Invia

Social

Seguici su