Torna all'elenco News

Italiani, Aziende, Internet e Social
22/06/2016

Quanto è importante impostare una strategia aziendale orientata anche agli strumenti Internet e ai Social?

La risposta ai numeri, precisi e inequivocabili.

A  livello globale i trend inerenti alla diffusione degli struementi internet e delle applicazioni social sono in continua ascesa; secondo lo studio "Global Digital Statistics 2014" sviluppato da We Are Social, la diffusione delle tecnologie internet ha coinvolto il 35% della popolazione globale, l'utilizzo dei telefoni mobile il 93% e la "social networking penetration" è arrivata a una quota media pari al 26% (con punte del 56% in Nord America e valori minimi in Africa e Sud Asia, entrambe al 7%).

Ma quanto tempo "spendiamo" in media noi italiani sui social? In media chi "frequenta" gli ambienti social vi passa 2,5 ore al giorno in Italia, valore superiore alla media mondiale pari a 2 ore giornaliere. Curiosi i valori di Argentina (4,3 ore), Messico e Thailandia (rispettivamente 3,8 e 3,7 ore). 

Le statistiche per l'Italia, aggiornate a gennaio 2014, mostrano una quota del 58% di internet users sul totale della popolazione italiana: si parla di più di 38 milioni e mezzo di utenti internet. Valore ben più alto è raggiunto dall'indice di penetrazione dei mobile sul totale della popolazione italiana: 158%. Il 41% della popolazione invece fa uso di smartphone e questo valore è in continua e progressiva crescita. 

Ma diamo un occhiata alle statistiche sull'utilizzo delle piattaforme Social: un indice di penetrazione sul totale della popolazione pari al 54%, 2 ore e mezzo di media il tempo che vi dedichiamo, 47% di accessi tramite smartphone e 16% infine, la quota di utenti che utilizza servizi di geolocalizzazione. Facebook il social più diffuso (l'83% degli internauti ha in profilo facebook), a seguire google+ e twitter. 

Ma arriviamo alla parte interessante dal punto di vista del business: il 92% delle persone che possiedono uno smartphone lo utilizzano anche per ricercare informazioni (locali, punti vendita, offerte) e ben l'84% ricerca prodotti oservizi tramite smartphone. Infine, il 30% degli utenti di smartphone completa acquisti tramite questo dispositivo. Stiamo parlando di circa 7,5 milioni di persone che hanno almeno una volta utilizzato internet per acquisti: un "parco" immenso di potenziali clienti su un mercato facilmente accessibile e con barriere di ingresso ed entrata quasi nulle. La sfida? Raggiungerli con qualcosa che li coinvolga, li convinca. 

In un contesto dove i canali tradizionali di vendita sono sempre più contratti e complessi, la ricerca di nuove possibilità è spesso vitale per le aziende italiane; questo non solo per le vendite in senso concreto, ma anche e sopratutto per la promozione della propria brand awarness a costi contenuti. Gli strumenti a riguardo sono molteplici e utili sia a quelle realtà aziendali che intendono vendere abitualmente su internet, sia a chi intende semplicemente promuoversi e farsi conoscere. Profili aziendali su Social Networks, campagne promozionali come ad esempio quelle proposte da Google Adwords, annunci, siti specializzati, database, strumenti online, piattaforme e app create ad hoc sulle necessità aziendali.

Crearle è semplice, renderle coerenti un pò meno: occorre circoscrivere attività e strategie all'interno di piani di comunicazione mirati e ben progettati, in linea ai valori e agli obiettivi aziendali. Pd For in questo può fornire un valido supporto e può indirizzare verso la scelta dei più opportuni strumenti e metodologie, attraverso una profonda analisi aziendale, bilanciando obiettivi con azioni e possibilità concrete. 

Simona Raccagni

Newsletter

Rimani aggiornato: iscriviti alla newsletter

Invia

Social

Seguici su