Torna all'elenco News

Lo Storytelling come strumento per una comunicazione di successo
22/06/2016

Lo Storytelling consente una comunicazione con il proprio pubblico efficace e non convenzionale.

 
Lo storytelling è l’arte di narrare l’azienda e il valore del brand emozionando il cliente, ed è per questo che è annoverata tra le strategie di maggior successo del web marketing.

La comunicazione tradizionale è un insieme d’informazioni (anno di fondazione, mission, vision, identità) che seppur utili non colpiscono l’animo di chi legge; per farsi ricordare occorre legare la comunicazione alla quotidianità del cliente o dell’azienda.
La narrazione, alla base dello storytelling, si basa su un “racconto interessante” o un “racconto che incuriosisce”: il sentimento da colpire è diverso da quello razionale che spinge il consumatore all’acquisto. 
La forza dello storytelling, infatti, è nella sua intrinseca predisposizione alla viralità: se la storia ci ha colpito, infatti, saremo propensi a condividerla con i nostri contatti (postandola, ad esempio, sui social network) creando un circolo virtuoso di grande valore.

Ikea, ad esempio, già da qualche anno punta su pubblicità che colpiscono, fanno sorridere e fidelizzano il consumatore, e può essere considerata uno dei simboli dello Storytelling Management.
A livello internazionale possiamo individuare due campagne che mostrano i due obiettivi dello Storytelling: emozionare e incuriosire.

Il primo esempio è la campagna pubblicitaria apparsa a partire da settembre 2013: una sorta di mini film a puntate in cui i protagonisti, in questo caso i bambini, diventano parte del nostro quotidiano portandosi dietro ciò che è il vero obiettivo della narrazione, cioè i prodotti Ikea; attraverso la storia il Brand "conquista" le famiglie. Gli slogan usati nelle diverse puntate sono di forte impatto: “Basta poco per crescere insieme”, “Basta poco per vivere insieme il Natale”, “Basta poco per far spazio all’immaginazione”, “Basta poco per fare spazio alle novità”, “Fai spazio alle tue passioni”.

Il secondo esempio riguarda Ikea Singapore, che nel 2014 ha deciso di promuovere le “shopping evening” (giornate di apertura degli store fino alle 23.00), parodiando la celebre scena del bambino sul triciclo del film Shining (in questo caso mentre si aggira per uno store Ikea).

Ikea è un’azienda citata qui solo a scopo descrittivo; ci sono molti esempi di campagne di Storytelling di successo che si sono susseguite negli ultimi anni: spesso realizzate da grandi aziende, dotate di grandi budget e grande visibilità. Ma questo non deve spaventare le realtà più piccole, che possono trarre ispirazione proprio dalle campagne dei grandi brand per realizzare azioni di marketing e comunicazione di successo.

Fare storytelling è a “costo zero”, ma per fare delle campagne che possano essere virali, è necessario impostare un vero e proprio studio per individuare il pubblico adatto al quale raccontare la storia. 

Qualsiasi azienda può riuscire a raccontare storie, qualsiasi sia il prodotto offerto al mercato; l’importante è che vi sia la creatività, il desiderio di proporre qualcosa al di fuori degli schemi comuni e di ideare contenuti che vadano al di la dell’universo di destinazione d’uso o consumo di un prodotto o servizio.
La comunicazione deve ruotare intorno alle tematiche con le quali quel prodotto e quell’azienda entrano in contatto, sia essa B2B o B2C.

Newsletter

Rimani aggiornato: iscriviti alla newsletter

Invia

Social

Seguici su

Questo sito prevede l'utilizzo di cookie tecnici. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti al loro utilizzo. Ulteriori informazioni

CHIUDI